“Ogni anno si registrano almeno 150mila donazioni, stando ai dati dell’Istat. Non è dato, però,
capire se a questi numeri siano seguiti alcuni accorgimenti, o addirittura rimedi, per
neutralizzarne i rischi che potrebbero presentarsi, principalmente collegati alla futura
commerciabilità dei beni stessi, ovvero alla loro non idoneità a fungere da garanzia ipotecaria,
ciò per almeno vent’anni dalla trascrizione della donazione.” 

(Fonte: We Wealth 16/03/2021)

Per approfondire l’articolo CLICCA QUI